CORSO A.M.M. – SESTO MODULO

Per il sesto modulo della nostra lunga ed entusiasmante cavalcata andiamo oltre Regione, nella splendida cornice di Arco di Trento, l’accoglienza della cittadina ci riserva un tempo decisamente plumbeo che però non intacca la didattica: nel primo giorno analizziamo infatti in maniera “indoor” le tecniche di camminata, l’equilibrio e la percezione di sé in ambiente montano; si rivela una lezione molto interessante e utile, camminare bene non è così facile e scontato!


Il secondo giorno mettiamo in pratica gli insegnamenti con una escursione giornaliera su Cima SAT partendo da Riva del Garda, sulle erte ripe a picco sul lago le Guide costestualizzano la teoria sulla pratica mettendoci alla prova mentre per noi lo stare insieme nel nostro ambiente d’elezione unisce ancor di più il gruppo in vista del terzo giorno, dove è previsto il temuto test valutativo teorico e pratico di Topografia, orientamento e GPS, spauracchio delle nostre precedenti “notti prima degli esami”.
La tensione prima del test è palpabile; ci spostiamo nel vicino e grazioso paese di Tenno dove, divisi in gruppi, al mattino è prevista la prova pratica in ambiente, anche il meteo si rivela un duro esaminatore visto che ricopre il paesaggio con una avvolgente nebbia che trasforma la montagna in un gigantesco set di nascondino. Al pomeriggio poi la parte teorica ci vede su banchi separati come all’esame di maturità e anche qui niente sconti, apprezziamo così ancora una volta la serietà e professionalità del corso AMM che stiamo frequentando!


Gli ultimi due giorni del modulo ci vedono sempre sul campo con due materie che saranno fedeli compagne di viaggio d’ora in poi: iniziamo con botanica, ripercorrendo con altri occhi le montagne di Tenno che ci avevano messo alla prova il giorno prima, in un caleidoscopio di differenti tipi arborei che dovremo imparare per rendere più interessanti le nostre future escursioni. L’ultimo giorno parliamo di Geologia spostandoci alle Marocche di Dro, colossale frana nei pressi del Lago di Cavedine, e poi a Rovereto a vedere le orme dei dinosauri… capiamo così l’importanza di conoscere la roccia in quanto è la biblioteca del nostro pianeta: ogni singolo masso ci dice qualcosa di noi e della terra dove viviamo. Si chiude così uno dei moduli più intensi e ricchi di emozioni, non vediamo l’ora di affrontare i prossimi!

(Corso A.M.M. 2019)