PROVE ATTIDUDINALI CORSO A.M.M.

Si terranno dal 5 all’8 novembre 2019 a Pusiano, in provincia di Como, le prove attitudinali per il corso per Accompagnatori di media montagna del Collegio Regionale Guide alpine Lombardia. L’apertura delle iscrizioni alle selezioni avverrà a seguito di apposito bando decretato da Regione Lombardia probabilmente alla fine dell’estate, ma intanto chi fosse interessato a frequentare il corso professionale può iniziare a prepararsi a sostenere le prove pratiche e teoriche.

Il corso, che si svolgerà nel 2020, ha come obbiettivo un percorso formativo atto al rilascio della qualifica professionale di Accompagnatore di media Montagna: questa figura è un professionista della montagna iscritto in un elenco speciale tenuto dal Collegio regionale delle Guide alpine.

Per diventare Accompagnatore di media Montagna è dunque necessario frequentare il corso di formazione che ha una durata dicirca 60 giorni comprensivi degli esami di abilitazione e di giornata di affiancamento. Si accede al percorso formativo dopo aver superato le selezioni: “test d’ingresso” che ammette al corso solo candidati che partano da un certo livello di preparazione ed esperienza. Le prove attitudinali infatti, si articolano in prove tecnico-pratiche su terreno escursionistico, in un test culturalescritto e in un colloquio conoscitivo, durante il quale verrà discusso il curriculum e verranno considerate le motivazioni personali alla pratica della professione.

La prova tecnico–pratica in particolare prevede:

Percorso escursionistico con dislivello complessivo minimo in salita di 1500 m con zone test.

Si richiede:

· prova di resistenza – dislivello di 700 m da realizzare in 1 ora (tolleranza +10 min con relativo calcolo delle penalità);

· tecnica, sicurezza e regolarità di percorrenza della traccia (queste valutazioni possono avvenire anche tramite un circuito definito e a se stante rispetto al percorso escursionistico);

· qualità e pertinenza abbigliamento e materiali;

· capacità di orientamento generale, lettura e utilizzo di strumenti cartografici e topografici (sono escluse le apparecchiature digitali).

Il Curriculum escursionistico minimo richiesto consiste nella seguente attività minima:

· almeno 50 escursioni diverse delle quali almeno 15 con un dislivello in salita complessivo di 1500 m e, delle restanti, almeno 10 di dislivello in salita complessivo di 700 m;

· sono considerate “diverse” anche i tragitti giornalieri ricompresi in un trekking di più giorni;

· tale attività deve essere stata svolta negli ultimi cinque anni;

· possono altresì essere valutate come escursioni gli avvicinamenti e i ritorni a piedi da e per tragitti di arrampicata in montagna e alta montagna di particolare impegno, difficoltà e isolamento.

Maggiori informazioni sulle prove attitudinali e sui requisiti minimi richiesti si trovano sul sito del Collegio regionale Guide alpine Lombardia nella sezione formazione https://www.guidealpine.lombardia.it/guide-online/ .

Il Collegio regionale Guide alpine Lombardia si preoccuperà di comunicare per tempo l’apertura delle iscrizioni alle prove attitudinali sia sul proprio sito istituzionale, sia tramite comunicazione alla stampa.

(Ufficio stampa Guide Alpine Lombardia)