COLLABORAZIONE GUIDE ALPINE LOMBARDIA – AREU

Le Guide alpine della Lombardia hanno intrapreso una collaborazione con Areu – Azienda Regionale Emergenza Urgenza, per approfondire nel loro percorso formativo le tecniche di soccorso, elisoccorso e gestione dell’emergenza sanitaria in montagna. Grazie ai tecnici delle centrali operative hanno compreso a fondo il funzionamento del numero unico di emergenza e dei meccanismi che scattano all’arrivo della chiamata di soccorso. Con l’equipaggio aeronautico e all’equipe medico/infermieristica, gli allievi hanno potuto sperimentare praticamente l’utilizzo dell’eliambulanza nelle varie situazioni operative, comprese le operazioni speciali di hovering e verricello. Hanno inoltre potuto conoscere da vicino l’allestimento del velivolo dal punto di vista sanitario, toccare con mano le strumentazioni elettromedicali ed assistere ad un imbarco della barella attraverso l’utilizzo del verricello.

Quella tra Areu e il Collegio regionale Guide alpine Lombardia è l’inizio di una collaborazione tra enti pubblici, quali infatti sono entrambi. Le Guide alpine effettuavano la formazione sul soccorso organizzato, ma con il passaggio della competenza sulla formazione alle regioni questa collaborazione è via via andata persa, tanto che oggi l’esempio lombardo costituisce un’eccezione virtuosa.

Tante le ragioni che spiegano la necessità di reintrodurre il soccorso in montagna tra le materie della formazione delle Guide alpine. Si pensi per esempio a quanto è importante, nel momento in cui si verifica un problema in montagna, sapere come muoversi per agevolare l’intervento dei sanitari. Nel caso delle Guide quindi, sapere come predisporre i clienti all’arrivo del 112. Ma non si tratta solo di questo.

Come professionisti della montagna – spiega Fabrizio Pina, presidente del Collegio Regionale Guide alpine Lombardia -, oltre a dovere conoscere noi per primi le tecniche della gestione dell’emergenza per il regolare svolgimento della nostra attività, siamo anche veicoli e moltiplicatori della cultura di montagna verso i nostri clienti e gli utenti tutti a cui possiamo trasmettere importanti conoscenze. Le Guide alpine sono sempre in montagna: possono quindi essere un supporto fondamentale alla squadra di soccorso che interviene a effettuare un recupero, anche nel caso in cui la Guida sia estranea all’incidente ma si trovi per caso nelle vicinanze. Le Guide alpine della Lombardia, circa 180 in totale quelle iscritte al Collegio Regionale, sono presenti sul territorio e sono una risorsa. Per questo vogliamo ringraziare moltissimo Areu per aver reso possibile questa collaborazione, e Elilombardia e Kong per l’importante supporto”.

(Ufficio stampa Guide Alpine Lombardia)

RINVIO ARRAMPICATA ED ESCURSIONI CON LE GUIDE AL 10 NOVEMBRE

Le giornate gratuite di arrampicata con le Guide alpine e di escursionismo con gli Accompagnatori di media montagna si svolgeranno sabato 10 novembre, e non più il prossimo fine settimana, come da programma. L’iniziativa è stata rimandata a causa delle avverse previsioni meteorologiche.

Sabato 10 novembre si arrampicherà in 6 diverse falesie: Galbiate e Introbio in provincia di Lecco, al Sasso Remenno in provincia di Sondrio, a Zogno in provincia di Bergamo, a Cividate Camuno in provincia di Brescia e al Sasso d’Erba, in provincia di Como.

Per chi volesse camminare sono in programma due escursioni: una al Monte Pravello, vicino Varese, dove si potranno scorgere suggestivi scorci del lago di Lugano e visitare le opere risalenti alla Prima Guerra Mondiale e alla Linea Cadorna; l’altra alla Pietra Pendula, grande masso erratico appoggiato in modo curioso, nei pressi del borgo di Montepiatto, su un promontorio che guarda il Lario in una posizione meravigliosa.

Quella del 10 novembre sarà l’ultima giornata dell’iniziativa promossa dall’Assessorato Sport e Giovani di Regione Lombardia e dal Collegio Regionale Guide Alpine Lombardia. Le prime escursioni si sono svolte il 13 e il 14 ottobre, mentre il 21 ottobre si è tenuta la prima delle due giornate di arrampicata.

Come le precedenti, anche la giornata del 10 novembre è gratuita e aperte a tutti, principianti e non. Possono partecipare anche i minori purché di età superiore a i 10 anni e accompagnati da un genitore o un tutore.

Al momento ci sono ancora posti disponibili. Per aderire all’iniziativa è necessario iscriversi inviando email alla segreteria del Collegio Lombardo all’indirizzo segreteria@guidealpine.lombardia.it, indicando attività prescelta (arrampicata o escursionismo), nome, cognome ed età del partecipante, numero di scarpe e falesia scelta nel caso dell’arrampicata, oppure luogo della camminata nel caso dell’escursione. La segreteria invierà risposta di ricevuta iscrizione e fornirà dettagli circa il luogo del ritrovo. Sarà possibile iscriversi fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti per ogni attività.

(Ufficio stampa Guide Alpine Lombardia)